NewsLetter
18.png
 

Salmo 91

 
 

Dimorare in Dio e riposare alla sua presenza

 

Rifugio (internet)Meditazione sul Salmo 91: rifugiarsi in Dio, confidare in lui, conoscerlo ed essere da lui salvati e protetti


di Lorena Arena

 

“Chi dimora nel riparo dell’Altissimo, riposa all’ombra dell’Onnipotente”

 

Cosa significa dimorare? La dimora è una residenza stabile e fissa, un luogo che senti tuo, dove ti senti a casa. Sei al massimo del tuo agio e non c’è posto dove sei più vero e dove svolgi più attività. In passato i luoghi di riparo erano costruiti in alto, dove si poteva godere di una migliore visuale per difendersi dai nemici. Il riparo è un luogo sicuro dove puoi rifugiarti dalle intemperie e persino dai guai.


Dio è l’Altissimo in assoluto, nessuno è più in alto di lui. Egli ci permette di dimorare in lui che sarà per noi il nostro rifugio più alto e più sicuro. La conseguenza di ciò sarà il riposo.


Quante volte durante la nostra vita ci affatichiamo, lottiamo, cadiamo, ci rialziamo, soffriamo, siamo in ansia e desideriamo solo un po’ di pace e di riposo? Dio ha stabilito, come conseguenza per chi dimora nel suo rifugio, il suo riposo. Non è un riposo qualunque: è all’ombra dell’Onnipotente. La sua onnipotenza fa da garante alla nostra salvezza e dà certezza alla realizzazione delle sue promesse.


In questa occasione la Bibbia parla del riposo all’ombra, nonostante Dio sia luce. In realtà anche le tenebre più fitte risplendono alla presenza del nostro glorioso Dio; l’ombra ci parla del bisogno di appartarsi in e per Dio.


L’Ecclesiaste disse che tante cose si fanno sotto il sole, basta pensare a quanto sia frenetica la nostra vita: ci affanniamo ogni giorno per fare mille cose, ci adiriamo in mezzo al traffico perché siamo sempre di corsa. Dio forse dovrebbe approfittare di quei pochi attimi in cui riusciamo a fermarci per darci una pillola d’affetto immediato che risolva tutti i nostri problemi e ci dia la pace e il riposo desiderato.


Dio, in quanto creatore interessato alle sue creature, conosce alla perfezione i modi per risolvere ogni nostro problema. Egli desidera che noi ci fidiamo di lui pienamente; solo facendo ciò riusciremo ad uscire dal tran-tran quotidiano, a riposare all’ombra delle sue ali ed a lasciare che sia la sua onnipotenza a spianare la strada ai nostri passi.


“Io dico all’Eterno: tu sei il mio rifugio e la mia fortezza, io mio Dio in cui confido”.


Se tu dimori in una casa, impari a conoscere la persone che ci vivono. Se dimori in Dio impari a conoscere il suo carattere, la sua volontà e le sue capacità che vanno al di là di quanto possiamo immaginare. Il Re Davide soffrì molto nella sua vita e si sentiva sempre in pericolo a causa dei nemici che lo perseguitavano ingiustamente. Egli però, nei momenti più difficili, si fortificò nel Signore ed Egli lo liberò e lo pose sul trono regale e lasciò sazio di giorni e di ricchezze.


“Certo egli ti libererà dal laccio dell’uccellatore e dalla peste mortifera. Egli ti coprirà con le sue piume e sotto le sue ali troverai rifugio, la sua fedeltà ti sarà scudo e corazza”.


Qualsiasi sia il nostro nemico, ricordiamoci che l’Altissimo è con noi, se noi dimoriamo in Lui! Quindi egli sarà sempre più in alto, arriverà sempre prima e conoscerà le mosse dei nostri nemici, prima che ad essi vengano in mente. I modi ed i tempi appartengono a Dio, e lui li stabilisce perché è il Signore; noi possiamo goderne i risultati: la sua fedeltà sarà il nostro scudo, la nostra corazza e Dio ci darà la sua vittoria. Fosse anche la situazione più difficile tanto da sembrare impossibile: Dio è onnipotente e ci libererà se avremo fiducia in lui, egli ci coprirà con la sua potente mano e in Lui troveremo riposo.


Spesso però l’uomo si accontenta di qualcosa di scadente pur di averlo subito. Dio ci chiede di avere pazienza per crescere e per darci doni perfetti come il suo amore, la sua pace e il suo riposo, che sono diversi da quelli fallaci che offre il mondo. Molti si affannano alla ricerca del divertimento a tutti i costi, che ci viene proposto come subdola alternativa alla gioia; ma solo Dio può dare la vera felicità.


Per la sua immensa misericordia, Dio non ci farà accadere nulla di male, manderà i suoi angeli a custodirci, Egli stesso proteggerà la nostra vita affinché non inciampiamo, perché Dio ci ama di un amore infinito e perfetto e benedice quanti scelgono di confidare in lui. Vedrai miracoli con Gesù, farai prodigi imperscrutabili con l’Eterno, il tuo Dio.


“Poiché egli ha riposto in me il suo amore, io lo libererò e lo leverò in alto al sicuro, perché conosce il mio nome”.


Dio ci tiene davvero a te. Non sarai considerato tanto importante da nessun altro un vita tua, perché nessun altro è Dio e nessun altro è disposto ad essere crocifisso per te! È estremamente importante per Dio che tu conosca il suo nome, perché ciò significa che tu appartieni a lui e Dio a te. Egli sarà sempre fedele con te, ti amerà e non ti tradirà mai; ti condurrà per mano e non ti lascerà. Ti starà vicino e non ti abbandonerà perché sarete una sola cosa come Cristo è uno con il Padre e con lo Spirito Santo.


“Egli mi invocherà e io gli risponderò, sarò con lui nell’avversità; lo libererò e lo glorificherò. Lo sazierò di lunga vita e gli farò vedere la mia salvezza”.


Dio c’è ed è meraviglioso. La sua proposta è seria: egli userà la sua onnipotenza per salvarti e liberarti. Tu sei disposto a dimorare nel suo riposo e a dargli fiducia vera e costante? Dio ti benedirà! Fede è fiducia. Vedi l’invisibile, credi l’incredibile, ricevi l’impossibile.

 
 

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information